Il Network Attached Storage (NAS) si sta imponendo come una soluzione di archiviazione e condivisione dati sempre più popolare sia per le aziende che per gli utenti domestici. Questa tecnologia offre diversi vantaggi, tra cui la facilità di installazione, la scalabilità e una gestione dei dati centralizzata, migliorando significativamente l’efficienza e la sicurezza delle informazioni.

Perchè si chiama NAS

Il termine NAS, acronimo di “Network Attached Storage”, letteralmente tradotto come “storage collegato alla rete”, descrive proprio la sua funzione principale. Questo nome indica il fatto che i dispositivi NAS sono connessi e accedibili attraverso una rete, anziché essere collegati direttamente al computer dell’utente. I dispositivi NAS sono dotati di proprio processore, sistema operativo e applicazioni specifiche per la gestione dell’accesso ai file, consentendo una condivisione e una gestione dei dati centralizzata e efficiente.

Vantaggi principali del NAS

  • Scalabilità: uno dei principali vantaggi del NAS è la sua scalabilità. L’aggiunta di spazio di archiviazione è semplice e può essere realizzata senza interrompere le operazioni in corso, semplicemente aggiungendo altri dischi rigidi o unità con maggiore capacità​​.
  • Prestazioni: grazie alla connessione diretta alla LAN, i dispositivi NAS offrono tempi di risposta rapidi nel memorizzare e rendere disponibili i file, ottimizzando le prestazioni complessive della rete​​.
  • Facilità d’uso: la configurazione iniziale e la gestione quotidiana di un sistema NAS sono notevolmente semplificate rispetto alle soluzioni tradizionali di archiviazione su server, risultando accessibili anche a utenti meno esperti​​.
  • Accessibilità: i dati memorizzati su un NAS sono accessibili da qualsiasi dispositivo connesso alla rete, facilitando la condivisione di file e la collaborazione tra utenti che operano su differenti sistemi operativi
  • ​​ Estensibilità: oltre allo storage, i dispositivi NAS offrono la possibilità di installare applicazioni aggiuntive per estendere le loro funzionalità, ad esempio, per migliorare la sicurezza, effettuare backup e gestire il disaster recovery​​.
  • Protezione dei dati: molti modelli di NAS includono la possibilità di configurare RAID (Redundant Array of Independent Disks), migliorando la protezione dei dati grazie alla ridondanza. Questo sistema riduce il rischio di perdita di dati dovuto a guasti hardware​​​​.
  • Costo: i dispositivi NAS rappresentano una soluzione economicamente vantaggiosa per aggiungere capacità di archiviazione in rete, specialmente quando si confrontano con altre soluzioni di storage o con il cloud, offrendo un buon equilibrio tra prezzo, capacità e funzionalità​​.

Come scegliere un NAS

La scelta di un sistema NAS (Network Attached Storage) adeguato richiede un’attenta valutazione di vari fattori, al fine di assicurarsi che il dispositivo selezionato sia in grado di soddisfare le esigenze specifiche dell’utente o dell’organizzazione. Questi fattori includono:

  • Capacità di archiviazione: uno degli aspetti fondamentali nella scelta di un NAS è determinare la quantità di spazio di archiviazione necessaria. La capacità deve essere abbastanza ampia da ospitare i dati attuali e permettere una crescita futura. Dispositivi con slot per dischi rigidi aggiuntivi offrono flessibilità per espansioni future.
  • Prestazioni: le prestazioni di un NAS sono influenzate da vari componenti hardware, come il processore e la RAM. Un dispositivo con un processore potente e una quantità significativa di RAM sarà in grado di gestire meglio le richieste simultanee e offrire tempi di risposta più rapidi, soprattutto in ambienti con molti utenti.
  • Funzionalità di sicurezza: la sicurezza dei dati è cruciale in qualsiasi soluzione di archiviazione. È importante valutare le funzionalità di sicurezza integrate nel NAS, come la crittografia dei dati, il controllo degli accessi basato sui ruoli, la protezione antivirus e il supporto per le VPN.
  • Accesso remoto: con la crescente tendenza verso il lavoro da remoto e la collaborazione a distanza, la capacità di accedere ai dati del NAS da qualsiasi luogo attraverso Internet è diventata una caratteristica indispensabile. Verificare la facilità con cui si può configurare l’accesso remoto e la presenza di eventuali app dedicate per dispositivi mobili.
  • Budget: Il costo di un sistema NAS può variare notevolmente a seconda delle caratteristiche e delle prestazioni. È importante bilanciare le necessità specifiche con il budget disponibile, considerando non solo il costo iniziale dell’hardware ma anche le eventuali spese per l’espansione e la manutenzione nel tempo.
  • Ecosistema di applicazioni: alcuni NAS offrono un vasto ecosistema di applicazioni installabili che possono estendere le funzionalità del dispositivo oltre la semplice archiviazione. Queste applicazioni possono includere soluzioni per il backup, la gestione multimediale, la sorveglianza video e molto altro.

La scelta di un NAS dovrebbe quindi essere il risultato di un’attenta considerazione di queste variabili, in modo da garantire una soluzione che non solo soddisfi le esigenze attuali ma sia anche in grado di adattarsi all’evoluzione delle necessità future.

 

Please follow and like us:
Pin Share
Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.